Attività locali: come fare marketing efficacemente

Attività locali: come fare marketing efficacemente

Indice

Nel Marketing italiano c’è un enorme equivoco su un tema: le attività locali e come promuoverle. L’equivoco nasce dall’importazione massiva, e spesso “cieca”, delle mode statunitensi.

L’Italia, però, ha un pubblico drasticamente minore (vedasi confronto numerico tra aziende e cittadini delle rispettive nazioni) ed il comparto industriale è prevalentemente formato da piccole e micro-imprese. 

Insomma, il risultato è metaforicamente come far indossare costantemente vestiti extra-large ad una taglia S; non è giusta e non veste bene. 

Adesso, respirone, passo indietro ed entriamo pian piano nell’argomentazione. 

Cosa si intende per attività locale

Le attività locali sono quelle aziende che operano in una specifica area geografica, servendo principalmente una clientela locale.

Queste realtà possono variare dalle botteghe artigiane alle piccole imprese familiari, ai negozi di quartiere e ai ristoranti locali. Ciò che le distingue è il loro forte legame con la comunità circostante e la loro capacità di offrire un servizio personalizzato e unico.

Per quanto riguarda il lato Marketing, però, l’aspetto più significativo è quello geografico. Infatti, il rapporto azienda – cliente è quello che distingue in maniera netta quello che sarà il marketing di un’attività locale e quello più frequente e standardizzato. 

Come promuovere un'attività locale

Promuovere efficacemente un’attività locale richiede un’attenzione particolare al concetto geografico, presentato precedentemente. Ecco alcuni suggerimenti per farlo:

  • Presenza online locale: Anche se si tratta di un’attività locale, è essenziale avere una presenza online solida, ma ben direzionata. Ciò include un sito web ben progettato ottimizzato per la ricerca locale, schede Google My Business complete e aggiornate e profili sui social media orientati alla comunità locale.
  • Marketing esperienziale: Le attività locali possono distinguersi offrendo esperienze uniche ai clienti. Organizzare eventi in loco, workshop o degustazioni può attirare l’attenzione e generare buzz nella comunità locale.
  • Collaborazioni locali: Può avere senso collaborare ad altre attività locali per creare sinergie. Queste collaborazioni possono includere promozioni incrociate, partecipazione a eventi comuni o programmi di fidelizzazione condivisi.
  • Feedback e recensioni: Le opinioni dei clienti sono cruciali per le attività locali. Incoraggia i tuoi clienti a lasciare recensioni positive e gestisci attentamente le eventuali critiche, dimostrando un impegno per il miglioramento continuo

Gli obiettivi di marketing di un’attività locale

Dagli spunti forniti qui di sopra, è importante riavvolgere il nastro e tornare al punto di partenza: ma quali sono gli obiettivi di marketing di un’attività locale e perché dovrebbero differire da una normale azienda?

Siamo al nocciolo della questione. La grande differenza tra un brand locale e un brand globalizzato è nel modo di attrarre i clienti. 

Un brand globalizzato deve prima conquistare la fiducia del consumatore, poi convincerlo ad un primo acquisto. 

Un brand locale, invece, ha la grande opportunità di farsi semplicemente venire a visitare dal cliente e conquistare lì in loco la sua fiducia. Questa differenza, apparentemente insignificante, incide in realtà su moltissimi aspetti strategici e operativi. 

Un’azienda locale può ottimizzare il suo budget evitando di spendere troppo in awareness e valorizzando di più promo e vendita diretta. Si accorcia il funnel e si valorizza un investimento più centrato. 

Local marketing vs Marketing

Siamo arrivati alla conclusione di questo articolo e i nodi sono già venuti al pettine. Se non dovessi aver ottenuto risultati finora con un’azione di marketing locale, valuta attentamente come è stata svolta finora e se rispecchia alcuni suggerimenti riportati qui sopra. 

Il marketing locale si distingue dal marketing tradizionale per il suo focus specifico sulla comunità locale.

Faccio un esempio. Io erogo un servizio di consulenza marketing, ma l’attività online mi è utile al di fuori della mia città, mentre per essere trovato come consulente marketing a Torino agisco prevalentemente con passaparola e networking. 

Attenzione, dunque, a sottovalutare l’importanza di comprendere la tua attività e a chi si rivolga: nessuno meglio di te può saperlo!

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy
Torna in alto